Via San Donato, 38
40127 BOLOGNA
Tel. 051.24.40.90

S.Messe

Domenica: ore 9 e 11
Lunedì: ore 7 e 18.30
Martedì: ore 7 e 18.30
Mercoledì: ore 7 e 18.30
Giovedì: ore 18.30
Venerdì: ore 18.30
Sabato e prefestivi: ore 18.30

Confessioni

Su appuntamento oppure prima o dopo le Messe

Offerte

È possibile sostenere la Parrocchia nelle sue necessità ed attività con un'offerta tramite versamento su:
- CC bancario IBAN: IT 22 U 07072 02406 029000105373
Per maggiori informazioni...

Programma liturgico dal 18 al 25 Gennaio 2015

Domenica 18 Gennaio,
II tempo ordinario
6.30 Ufficio delle letture, 8 Lodi, 9.30 Adorazione eucaristica,
11 Messa, 17.30 Rosario, 17.55 Secondi Vespri,
18.30 Messa.
Lunedì 19 Gennaio 7 Lodi, 17.30 Rosario, 17.55 Vespri,
18.30 Messa, 19.15 Lectio Divina.
Martedì 20 Gennaio,
Ss. Fabiano e Sebastiano
7 Lodi, 17.30 Rosario, 17.55 Vespri,
18.30 Messa, 19.15 Lectio Divina.
Mercoledì 21 Gennaio,
S. Agnese
7 Lodi, 17.30 Rosario, 17.55 Vespri,
18.30 Messa, 19.15 Lectio Divina.
Giovedì 22 Gennaio,
S. Vincenzo
7 Lodi, 17.30 Rosario, 17.55 Vespri,
18.30 Messa, 19.15 Lectio Divina.
Venerdì 23 Gennaio 7 Lodi, 17.30 Rosario, 17.55 Vespri,
18.30 Messa, 19.15 Lectio Divina.
Sabato 24 Gennaio,
S. Francesco di Sales
16 Confessioni, 17.30 Rosario, 17.55 Primi Vespri,
18.30 Messa prefestiva, 19.15 Lectio Divina.
Domenica 25 Gennaio,
III tempo ordinario
6.30 Ufficio delle letture, 8 Lodi, 9.30 Adorazione eucaristica,
11 Messa, 17.30 Rosario, 17.55 Secondi Vespri,
18.30 Messa.

 

Avvisi

 

Lunedì 12 Gennaio sono iniziate le Benedizioni Pasquali (foglio a parte).

Mercoledì 14 Gennaio sono ripresi gli incontri di d. Nildo sul Concilio (foglio a parte).

Sabato 17 Gennaio è la XXVI Giornata per l’approfondimento e lo sviluppo del Dialogo tra cattolici ed ebrei. Alle ore 17,45 l’Azione Cattolica parrocchiale invita tutti ad un incontro sul tema “I laici sono semplicemente l’immensa maggioranza del popolo di Dio” (Evangelii Gaudium 102). La riflessione sarà condotta da Giuseppe Bacchi Reggiani, delegato regionale al Convegno Ecclesiale di Firenze “In Gesù Cristo il nuovo umanesimo”. Sarà anche l’occasione per presentare il lavoro svolto fino ad ora in preparazione al Convegno, sul quale viene richiesto un contributo da parte delle associazioni e dei gruppi ecclesiali.

Domenica 18 Gennaio, Giornata dei migranti e del rifugiato, inizio della Settimana di preghiere per l’unità dei cristiani, alle 16 in Oratorio p. Dionysios Papabasileiou e Enrico Morini parleranno su «Il matrimonio nella dottrina e nella prassi pastorale della Chiesa Ortodossa». L’incontro è promosso dall’Associazione Icona con il patrocinio della Commissione diocesana per l’Ecumenismo.

Lunedì 19 Gennaiopresso la sala di San Sigismondo in via S. Sigismondo 7 dalle ore 18,30 alle 20 e dalle 20,45 alle 22,15 Gianfranco Bonola, Claudia Milani, Renato Bigliardi, Stefano Levi Della Torre, Gian Domenico Cova e Orietta Ombrosi parleranno dei seguenti libri: Franz Rosenzweig, La Bibbia ebraica. Parola, testo, interpretazione (Quodlibet 2013) e Gerhard Kittel – Martin Buber, La questione ebraica. I testi integrali di una polemica pubblica (EDB 2014).

Martedì 20 Gennaio alle 21 Lectio Divina dell’ultima settimana. Alla Parrocchia di S. Caterina da Bologna al Pilastro si riuniscono i Catechisti ed educatori dei Cresimandi della Zona Pastorale.m

Domenica 25 Gennaio è la Giornata dei malati di lebbra.

Mercoledì 28 Gennaio al Cinema Perla la Compagnia Teatrale La Ragnatela presenta «La fortuna si diverte», commedia brillante in tre atti di Athos Setti (locandina a parte).

Da Sabato 21 Febbraio a Sabato 6 Giugno si svolge il VII Laboratorio di Iconografia (locandina e pieghevole a parte).

 

 

18 gennaio 2015 – II Domenica del tempo Ordinario anno B

Antifona d’ingresso
Tutta la terra ti adori, o Dio, e inneggi a te:
inneggi al tuo nome, o Altissimo.

Dal primo libro di Samuele 3,3-10.19

In quei giorni, Samuèle dormiva nel tempio del Signore, dove si trovava l’arca di Dio.
Allora il Signore chiamò: «Samuèle!» ed egli rispose: «Eccomi», poi corse da Eli e gli disse: «Mi hai chiamato, eccomi!». Egli rispose: «Non ti ho chiamato, torna a dormire!». Tornò e si mise a dormire.
Ma il Signore chiamò di nuovo: «Samuèle!»; Samuèle si alzò e corse da Eli dicendo: «Mi hai chiamato, eccomi!». Ma quello rispose di nuovo: «Non ti ho chiamato, figlio mio, torna a dormire!». In realtà Samuèle fino allora non aveva ancora conosciuto il Signore, né gli era stata ancora rivelata la parola del Signore.
Il Signore tornò a chiamare: «Samuèle!» per la terza volta; questi si alzò nuovamente e corse da Eli dicendo: «Mi hai chiamato, eccomi!». Allora Eli comprese che il Signore chiamava il giovane. Eli disse a Samuèle: «Vattene a dormire e, se ti chiamerà, dirai: “Parla, Signore, perché il tuo servo ti ascolta”». Samuèle andò a dormire al suo posto.
Venne il Signore, stette accanto a lui e lo chiamò come le altre volte: «Samuéle, Samuéle!». Samuèle rispose subito: «Parla, perché il tuo servo ti ascolta».
Samuèle crebbe e il Signore fu con lui, né lasciò andare a vuoto una sola delle sue parole.

SALMO 39: Ecco, Signore, io vengo per fare la tua volontà.

Ho sperato, ho sperato nel Signore,
ed egli su di me si è chinato,
ha dato ascolto al mio grido.
Mi ha messo sulla bocca un canto nuovo,
una lode al nostro Dio.

Sacrificio e offerta non gradisci,
gli orecchi mi hai aperto,
non hai chiesto olocausto né sacrificio per il peccato.
Allora ho detto: «Ecco, io vengo».

«Nel rotolo del libro su di me è scritto
di fare la tua volontà:
mio Dio, questo io desidero;
la tua legge è nel mio intimo».

Ho annunciato la tua giustizia
nella grande assemblea;
vedi: non tengo chiuse le labbra,
Signore, tu lo sai.

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi 6,13-15.17-20

Fratelli, il corpo non è per l’impurità, ma per il Signore, e il Signore è per il corpo. Dio, che ha risuscitato il Signore, risusciterà anche noi con la sua potenza.
Non sapete che i vostri corpi sono membra di Cristo? Chi si unisce al Signore forma con lui un solo spirito. State lontani dall’impurità! Qualsiasi peccato l’uomo commetta, è fuori del suo corpo; ma chi si dà all’impurità, pecca contro il proprio corpo.
Non sapete che il vostro corpo è tempio dello Spirito Santo, che è in voi? Lo avete ricevuto da Dio e voi non appartenete a voi stessi. Infatti siete stati comprati a caro prezzo: glorificate dunque Dio nel vostro corpo!

Canto al Vangelo (Gv 1,41.17b)
Alleluia, alleluia.
«Abbiamo trovato il Messia»:
la grazia e la verità vennero per mezzo di lui.
Alleluia.

Dal Vangelo secondo Giovanni 1,35-42

In quel tempo Giovanni stava con due dei suoi discepoli e, fissando lo sguardo su Gesù che passava, disse: «Ecco l’agnello di Dio!». E i suoi due discepoli, sentendolo parlare così, seguirono Gesù.
Gesù allora si voltò e, osservando che essi lo seguivano, disse loro: «Che cosa cercate?». Gli risposero: «Rabbì – che, tradotto, significa maestro –, dove dimori?». Disse loro: «Venite e vedrete». Andarono dunque e videro dove egli dimorava e quel giorno rimasero con lui; erano circa le quattro del pomeriggio.
Uno dei due che avevano udito le parole di Giovanni e lo avevano seguito, era Andrea, fratello di Simon Pietro. Egli incontrò per primo suo fratello Simone e gli disse: «Abbiamo trovato il Messia» – che si traduce Cristo – e lo condusse da Gesù. Fissando lo sguardo su di lui, Gesù disse: «Tu sei Simone, il figlio di Giovanni; sarai chiamato Cefa» – che significa Pietro.

Comments are closed.