Via San Donato, 38
40127 BOLOGNA
Tel. 051.24.40.90

In canonica nei giorni feriali c’è qualcuno a cui rivolgersi o telefonare dalle 16 alle 18

Offerte

È possibile sostenere la Parrocchia nelle sue necessità ed attività con un'offerta tramite versamento su:
- CC bancario IBAN: IT 63 W 02008 02466 000001501974
Per maggiori informazioni...

S.Messe

Domenica: ore 9 e 11
L.-M.-M.: ore 7 e 18.30
G.-V.-Pref.: ore 18.30
L'orario estivo è identico.

Confessioni

Sabato dalle 16.00 alle 18.30

Programma dal 3 al 10 gennaio 2016

Domenica 3 gennaio,
II dopo Natale
6.30 Ufficio delle letture, 8 Lodi, 9.30 Adorazione eucaristica,
11 Messa, 17.30 Rosario, 17.55 Secondi Vespri,
18.30 Messa.
Lunedì 4 gennaio 6 Ufficio delle letture, 7 Lodi, 17.30 Rosario, 17.55 Vespri,
18.30 Messa, 19.15 Lectio Divina.
Martedì 5 gennaio 6 Ufficio delle letture, 7 Lodi, 17.30 Rosario, 17.55 Primi Vespri,
18.30 Messa prefestiva, 19.15 Lectio Divina.
Mercoledì 6 gennaio,
Epifania
6.30 Ufficio delle letture, 8 Lodi,
11 Messa, 17.30 Rosario, 17.55 Secondi Vespri,
18.30 Messa.
Giovedì 7 gennaio,
S. Raimondo di Penafort
6 Ufficio delle letture, 7 Lodi, 17.30 Rosario, 17.55 Vespri,
18.30 Messa, 19.15 Lectio Divina.
Venerdì 8 gennaio 6 Ufficio delle letture, 7 Lodi, 17.30 Rosario, 17.55 Vespri,
18.30 Messa, 19.15 Lectio Divina.
Sabato 9 gennaio 16 Confessioni, 17.30 Rosario, 17.55 Primi Vespri,
18.30 Messa prefestiva, 19.15 Lectio Divina.
Domenica 10 gennaio,
III dopo Natale, Festa del Battesimo del Signore
6.30 Ufficio delle letture, 8 Lodi, 9.30 Adorazione eucaristica,
11 Messa, 17.30 Rosario, 17.55 Secondi Vespri,
18.30 Messa.

 

Avvisi

 

Domenica 3 gennaio, prima del mese, le offerte serviranno per le spese ordinarie di manutenzione (luce, riscaldamento, acqua, pulizie). Grazie a quanti condivideranno.

Domenica 10 gennaio, festa del Battesimo di Gesù, alle 11 Messa con Battesimo. Alle 12.30 Pranzo e alle 14 incontro sul tema dell’accoglienza dei profughi.

Martedì 12 gennaio iniziano le Benedizioni pasquali.

 

Notizie dalla parrocchia di S. Egidio

Anno 2016 Numero 2 – sabato 2 gennaio 2016

 

Carissimi parrocchiani e amici, le ultime ore del 2015 sono state allietate per alcuni di noi dalla visita improvvisa del nostro nuovo arcivescovo di Bologna, mons. Matteo Zuppi, entrato in diocesi circa due settimane fa, il 12 dicembre, e già presente nei cuori dei bolognesi per la sua affabilità e cordialità.

Intorno alle 20.15 di giovedì 31 dicembre il vescovo Matteo è stato lasciato in parrocchia dal suo attuale segretario e lo abbiamo anzitutto accompagnato a piedi al dormitorio di via Sabatucci dove i volontari della nostra parrocchia stavano concludendo il loro turno di servizio alla mensa della struttura di accoglienza. Il vescovo non ha fatto presentazioni ufficiali o discorsi solenni ma molto semplicemente si è messo a salutare e a conversare amichevolmente con ognuno dei presenti nella sala da pranzo.

Successivamente ho mostrato al vescovo la lapide che ricorda l’abitazione di Giuseppe Dossetti in via Paolo Fabbri. Poi siamo andati a salutare Giancarla Matteuzzi e d. Nildo Pirani che stavano trascorrendo insieme ad alcuni cari amici di vecchia data le ultime ore dell’anno. Il vescovo ci ha fatto ascoltare una canzone del cantautore bolognese Francesco Guccini e quindi ci siamo recati nel salone dell’oratorio parrocchiale dove gli amici della caritas parrocchiale avevano preparato un’ottima cena rivolta soprattutto a quanti ci vengono abitualmente a chiedere compagnia e aiuto per i loro disagi. Il vescovo non ha voluto sedersi a tavola prima di avere salutato e conversato familiarmente con ciascuno, fermandosi in particolare ad ascoltare coloro che gli parlavano delle proprie difficoltà.

Intorno alle 22.15 il vescovo mi ha chiesto di accompagnarlo a visitare mons. Mario Ghedini, nostro parrocchiano che abita in via Amaseo, ed anche lì siamo stati bene insieme in cordiale compagnia. Infine, verso le 23 il vescovo mi ha chiesto di accompagnarlo a casa perché doveva ancora prepararsi per i fitti impegni del giorno successivo, il primo di gennaio, solennità di Maria Madre di Dio e Giornata della pace.

Ho piacere di condividere con voi la gioia mia e di coloro che senza alcun preavviso si sono trovati davanti ad un ospite così illustre. In realtà lo stile semplice e familiare della visita del vescovo Matteo ha subito annullato ogni inutile distanza ed ha trasmesso a ciascuno conforto e incoraggiamento. Insieme al nostro Arcivescovo auguro ad ognuno di voi che legge queste povere notiziole un anno di misericordia e di pace per noi e per tutti.

Dio vi benedica e vi doni pace. D. Giuseppe

Comments are closed.