Via San Donato, 38
40127 BOLOGNA
Tel. 051.24.40.90

In canonica nei giorni feriali c’è qualcuno a cui rivolgersi o telefonare dalle 16 alle 18

Offerte

È possibile sostenere la Parrocchia nelle sue necessità ed attività con un'offerta tramite versamento su:
- CC bancario IBAN: IT 63 W 02008 02466 000001501974
Per maggiori informazioni...

S.Messe

Domenica: ore 9 e 11
L.-M.-M.: ore 7 e 18.30
G.-V.-Pref.: ore 18.30
L'orario estivo è identico.

Confessioni

Sabato dalle 16.00 alle 18.30

PROGRAMMA dal 19 al 26 giugno 2016

Domenica 19 giugno,
XII del tempo ordinario
6.30 Ufficio delle letture, 8 Lodi, 9.30 Adorazione eucaristica,
11 Messa, 17.30 Rosario, 17.55 Vespri,
18.30 Messa.
Da lunedì 20 giugno a venerdì 24 giugno 6 Ufficio delle letture, 7 Lodi, 12.40 Ora media, 17.30 Rosario, 17.55 Vespri,
18.30 Messa, 19.15 Lectio Divina (tranne venerdì).
Venerdì 24 giugno,
Solennità della natività di S. Giovanni Battista
alle 18.30 Messa solenne per l’anniversario della Dedicazione della Chiesa di S. Egidio (1929).
Alle 19.15 non si svolge la Lectio Divina.
Sabato 25 giugno 17.30 Rosario, 17.55 Vespri,
18.30 Messa, 19.15 Lectio Divina.
Domenica 26 giugno,
XIII del tempo ordinario
6.30 Ufficio delle letture, 8 Lodi, 9.30 Adorazione eucaristica,
11 Messa, 17.30 Rosario, 17.55 Vespri,
18.30 Messa.

 

AVVISI

 

Nei giorni di domenica dei mesi di luglio e agosto sarà celebrata un’unica messa alle ore 9.30.

 

NOTIZIE DALLA PARROCCHIA DI S. EGIDIO

Anno 2016 Numero 24 – sabato 18 giugno 2016

 

Cristiani e musulmani: beneficiari e strumenti della divina misericordia

 

Cari amici, nei giorni scorsi i nostri fratelli musulmani hanno iniziato il Ramadan. Trascrivo molto volentieri di seguito il messaggio augurale pubblicato dal Pontificio Consiglio per il dialogo interreligioso.

Dio vi benedica e vi doni pace. Don Giuseppe

 

MESSAGGIO PER IL MESE DEL RAMADAN

E ‘Id al-Fitr 1437 H. / 2016 A.D.

 

Cari fratelli e sorelle musulmani,

  1. La celebrazione del Ramadan e di ‘Id al-Fitr è un importante evento religioso per i musulmani in ogni parte del mondo, incentrato sul digiuno, la preghiera e le buone azioni ed è apprezzato dai cristiani, vostri amici e vicini. Da parte del Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso e dei cristiani di tutto il mondo, siamo lieti di porgervi i migliori auguri di un digiuno che sia spiritualmente gratificante, sostenuto dalle buone azioni, e di una gioiosa festa. Secondo un’abitudine a noi cara, vorremmo condividere con voi in quest’occasione alcune riflessioni nella speranza di rafforzare i legami spirituali che condividiamo.
  2. Un tema che sta a cuore sia ai musulmani, sia ai cristiani è la misericordia. Sappiamo che sia il cristianesimo che l’islam credono in un Dio misericordioso, che mostra la sua misericordia e compassione verso tutte le sue creature, in particolare la famiglia umana. Egli ci ha creati per immenso amore. Egli è misericordioso nel prendersi cura di ciascuno di noi, elargendoci i doni necessari alla nostra vita quotidiana, quali cibo, riparo e sicurezza. Tuttavia, la misericordia di Dio si manifesta, in maniera particolare attraverso il perdono delle nostre colpe; quindi, Egli è Colui che perdona (al-Ghâfir), Colui che perdona molto (al-Ghafour).
  3. Per sottolineare l’importanza della misericordia, Sua Santità Papa Francesco ha indetto l’Anno giubilare della Misericordia dall’8 dicembre 2015 al 20 novembre 2016. Egli ha detto al riguardo: “Ecco… il perché del Giubileo: perché questo è il tempo della misericordia. È il tempo favorevole per curare le ferite, per non stancarci di incontrare quanti sono in attesa di vedere e toccare con mano i segni della vicinanza di Dio, per offrire a tutti, a tutti, la via del perdono e della riconciliazione” (Omelia, 11 aprile 2015). Il vostro pellegrinaggio (hajj) ai Luoghi Sacri, principalmente Mecca e Medina, è certamente un tempo propizio per sperimentare la misericordia di Dio. Infatti, fra i più noti auguri che si rivolgono ai pellegrini musulmani c’è: “Ti auguro un pellegrinaggio benedetto, risultati lodevoli ed il perdono dei tuoi peccati”. Compiere un pellegrinaggio per ottenere il perdono di Dio misericordioso per i peccati, sia per i vivi, sia per i morti, è veramente un’osservanza di importanza notevole per i credenti.
  4. Noi, cristiani e musulmani, siamo chiamati a fare del nostro meglio nell’imitare Dio. Egli, il Misericordioso, ci chiede di essere misericordiosi e compassionevoli verso gli altri, specialmente verso coloro che si trovano in qualsiasi tipo di bisogno. In ugual modo Egli ci invita a perdonarci reciprocamente. Guardando all’umanità di oggi, siamo rattristati nel vedere tante vittime di conflitti e violenze – pensiamo qui in particolare agli anziani, ai bambini e alle donne, specialmente a coloro che sono preda del traffico di esseri umani – e tante persone che soffrono a causa della povertà, della malattia, delle dipendenze, dei disastri naturali e della disoccupazione.
  5. Non possiamo chiudere gli occhi di fronte a queste realtà, o voltarci da un’altra parte di fronte a queste sofferenze. È vero che ci sono situazioni spesso molto complesse, la cui soluzione va oltre le nostre capacità. Perciò è vitale che tutti operino insieme per assistere coloro che sono bisognosi, prescindendo dalla loro etnia o dal loro credo religioso. È motivo di grande speranza vedere o sentire di musulmani e cristiani che si uniscono per aiutare i bisognosi. Quando uniamo i nostri sforzi, noi obbediamo ad un importante comandamento presente nelle nostre rispettive religioni e diamo dimostrazione della misericordia di Dio, offrendo così una testimonianza più credibile, come individui e come comunità. Possa Iddio Misericordioso ed Onnipotente aiutarci a camminare sempre lungo il sentiero della bontà e della compassione!
  6. Noi uniamo i nostri auguri oranti a quelli di Papa Francesco per abbondanti benedizioni durante il Ramadan e per una gioia duratura di ‘Id al-Fitr.

Buona festa a tutti voi!

 

Dal Vaticano, 10 giugno 2016

 

Jean-Louis Cardinale Tauran, Presidente

+ Miguel Ángel Ayuso Guixot, M.C.C.I., Segretario

Comments are closed.